Salta al contenuto principale
PER INFO E PRENOTAZIONI CONTATTACI AL NUMERO: 0775874526

ROMA - Alberto Sordi

“Il Centenario - Alberto Sordi 1920-2020”

e Colle dell’Aventino (Giardino degli Aranci)

                                                           

Domenica 8 Novembre 2020

Alle ore 08h30 partenza in pullman riservato Gt per Roma. In piazzale  Numa  Pompilio, nascosta  nel  verde  di  Caracalla, si  affaccia  la  leggendaria  villa  dell’attore, progettata negli Anni Trenta dall’architetto Clemente Busiri Vici. Per la prima volta l’abitazione dell’attore, una meravigliosa villa degli anni 30 dove Alberto ha vissuto e dove viene conservata  la sua storia di uomo e di artista, è ora aperta al pubblico. Una villa che fa parte del patrimonio storico della città e che, grazie all’impegno e alla volontà di Aurelia Sordi, è stata trasformata in mezzo prezioso per la diffusione e la promozione della cultura. L’iniziativa offre la meravigliosa opportunità di rendere omaggio all’arte e alla carriera di un grande artista romano che ha saputo rappresentare desideri, speranze e amarezze dell’Italia del Novecento.“ Uno scenario  eccezionale che permetterà ai visitatori di immergersi nella vita quotidiana, tra le passioni e i segreti di un gigante dello spettacolo, celebre per i suoi film ma poco conosciuto nella dimensione privata. Visita con guida specializzata della Mostra. L’esposizione, che non ha precedenti, si snoda tra i vari ambienti della casa e del giardino per illustrare la lunga carriera e la vita dell’attore attraverso documenti inediti, oggetti, abiti, fotografie, video, curiosità. Oltre alla Villa, il Teatro dei Dioscuri ospiterà una seconda sezione con un importante focus  su  “Storia di un italiano", il programma tv anni '70 cui Sordi era particolarmente affezionato.  Pranzo libero ( in ristorante con prenotazione anticipata )  Al termine della visita trasferimento con la guida  sul Colle dell’Aventino che racconta nella sua topografia e nei suoi monumenti la storia di Roma nel corso dei secoli. Abitato sin dalle origini da immigrati, il colle fu sede di numerosi templi e culti dedicati a divinità straniere. Nell'antica Roma fu abitato inizialmente dai plebei, le cui attività lavorative erano legate al vicino Tevere, a partire poi dall’età imperiale cominciò ad esser meta degli aristocratici, che vi costruirono lussuose residenze. Visita con guida del bellissimo Giardino degli Aranci, uno tra i luoghi più suggestivi e romantici di Roma il Giardino degli Aranci (o Parco Savello) è sicuramente uno di questi, grazie alla sua invidiabile posizione, che permette di ammirare dall’alto una buona parte di Roma. Lo sguardo spazia dal Tevere, ai Templi del Foro Boario, da Santa Maria in Cosmedin, fino al Gianicolo e l’inconfondibile e imponente sagoma della cupola di San Pietro. Il giardino fu chiamato così poiché vennero piantati alberi di aranci. Il primo fu quello dove predicava S. Domenico, fondatore dell’ordine, conservato nel vicino chiostro di S. Sabina la cui struttura di V sec. perfettamente conservata, come pure alcuni dettagli decorativi tutti da scoprire.

 

QUOTA DI PARTECIPAZIONE ………………...………… €  35,00
(Calcoalta sulla base di minimo 30 partecipanti)

 

 

La quota comprende :

  • Viaggio in bus Gt sanificato in base alle norme igienico-sanitarie anti-Covid19 vigenti;  
  • ingresso e visita guidata della Mostra;
  • passeggiata guidata di Roma ;
  • radio-guide;
  • assicurazione medico sanitaria;
  • accompagnatore dell’Agenzia Viaggi.

 

Non comprende :

  • Il pranzo in ristorante (facoltativa da richiedere alla prenotazione € 25,00 con menù completo di bevande );            
  • quant’altro non espressamente indicato ne “La quota comprende”.

 


PRENOTAZIONI : Si accettano le prenotazioni fino ad esaurimento dei posti disponibili e comunque entro e non oltre il 30 ottobre 2020

 

 


Data di Partenza:
08-11-2020
Data di Ritorno:
08-11-2020
Durata:
1 Giorno
Prezzo:
€ 35,00
Iscrizioni entro:
10-10-2020